La Commissione giudicatrice ha l’obbligo di fornire una motivazione minuziosa relativamente al punteggio attribuito?

Come chiarito dalla giurisprudenza più recente (Cons. Stato, Sez. V, 22.01.2015 n. 252; Cons, Stato, Sez. III, 17.12.2015 n. 5717; Cons. Stato, Sez. V, 02.12.2015 n. 5450; Cons. Stato, Sez. III, 24.04.2015 n. 2050), l’indicazione di una minuziosa motivazione al fine di consentire all’operatore economico di comprendere il percorso logico seguito dalla Commissione è necessaria solo se l’atto di gara non individua già a monte, in maniera univoca, gli elementi di valutazione e i criteri. Non è quindi necessaria allorchè la lex specialis stabilisca in maniera molto dettagliata i criteri tecnici oggetto di valutazione da parte della Commissione Giudicatrice con specificazione dei punteggi minimi e massimi da attribuire ai medesimi (TAR Venezia, 19.02.2016 n. 190).

 

HAI UNA DOMANDA SULL'ARGOMENTO? VUOI SAPERNE DI PIU'? COMPILA IL MODULO SEGUENTE E SCOPRI I SERVIZI DI CONSULENZA, SUPPORTO SPECIALISTICO GARE E FORMAZIONE DI SENTENZEAPPALTI.IT

Richiesta:*

Nome, cognome, Ente o Società:*

Email:*

N.B. I servizi sono attivabili su richiesta e modulabili sulla base di specifiche esigenze e richieste. Per ulteriori informazioni si invita a visitare le pagine dedicate del sito oppure a contattare info@sentenzeappalti.it.

PRIVACY. Letta l’informativa sulla privacy, si acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel presente modulo ed all’invio di eventuale materiale informativo. 

Accettazione privacy*