Oneri di sicurezza negli appalti esclusi

SeA no name miniCons. Stato, sez. V, 12.11.2014 n. 5575
(sentenza integrale)
(estratto)
Per quanto concerne infatti l’indicazione degli oneri di sicurezza nell’offerta, già il T.A.R. ha effettuato una puntuale ricostruzione della normativa che esclude in ogni caso l’appalto di cui trattasi, compreso nell’allegato B del D.Lgs. n. 163/2006 (Codice Appalti e Contratti), dall’applicabilità degli artt. 86 e 87 di quel Codice neanche in via di eterointegrazione della disciplina di gara, non costituendo gli stessi principi generali.
Resta nella facoltà della stazione appaltante di autovincolarsi con l’espressa previsione di tale indicazione anche a pena d’esclusione, circostanza non realizzatasi nella fattispecie, e la Commissione in tal senso ha operato anche nel dichiarare la congruità dell’offerta della S., e non rilevano quindi sul punto i richiami, generici, all’art. 3 del capitolato che si riferiva ad altri requisiti e altre dichiarazioni.
La Sezione in conclusione non può che conformarsi all’orientamento in tali sensi sostenuto con proprie sentenze e da ultimo alla n. 3196/2014 … (cfr. anche III, nn. 4070/2013 e 1030/2014; V, n. 2517/2014).

www.giustizia-amministrativa.it

RISORSE CORRELATE