Gara telematica – Documento illeggibile – Esclusione dell’offerta (art. 58 d.lgs. n. 50/2016)

Consiglio di Stato, sez. V, 17.05.2021 n. 3833

Il cronoprogramma era dunque previsto a pena di esclusione dalla lex specialis, che all’art. 15.B), già supra ricordato, sanzionava con l’esclusione del concorrente dalla gara la mancata presentazione di tutta o parte della documentazione dell’offerta tecnica in relazione al parametro (oggetto di esame).
La sentenza ha ritenuto che non si potesse formalmente parlare di mancata allegazione del cronoprogramma poiché il documento non leggibile, consistente in un diagramma di Gannt, non era l’unico contenente la descrizione temporale della distribuzione dei lavori, esistendo comunque la relazione descrittiva dell’offerta temporale dalla quale era evincibile il tempo di realizzazione dell’opera e le fasi di realizzazione della medesima.
L’assunto non è condivisibile, in quanto dall’offerta tecnica della -Omissis- è evincibile solamente il tempo di esecuzione (173 giorni) ed il modus procedendi in ordine all’allestimento del cantiere, difettando quelle informazioni, ritenute essenziali, sull’andamento complessivo dei lavori (suddiviso per fasi) commisurato ai tempi di realizzazione; difetta dunque, al di là di ogni inutile formalismo, l’elemento “quantitativo temporale” che costituisce il quid proprium del cronoprogramma.
Né può utilmente distinguersi tra mancata allegazione del documento e sua illeggibilità, in quanto in una procedura informatizzata un documento illeggibile già nella creazione del file comporta l’esclusione dell’offerta, tanto più ove non sia contestato che il problema discenda dal mancato funzionamento del sistema; si tratta infatti di un documento tecnicamente irregolare (Cass., I, 16 dicembre 2020, n. 28721), ma sostanzialmente invalido (Cons. Stato, V, 21 giugno 2017, n. 3042).

Approfondimento su: PIATTAFORMA PROCEDURE DI GARA TELEMATICHE – NEGOZIAZIONE – ALBO FORNITORI