Archivi tag: contratti esclusi

CIG e pagamento contributo per fattispecie escluse da applicazione nuovo Codice contratti pubblici (art. 28 , art. 222 d.lgs. 36/2023)

ANAC ha fornito indicazioni relative all’obbligo di acquisizione del CIG e di pagamento del contributo in favore dell’Autorità per le fattispecie escluse dall’ambito di applicazione del nuovo Codice dei contratti pubblici, a partire dal 1 gennaio 2024.

Delibera n. 584 del 19 dicembre 2023 – Acquisizione CIG e pagamento contributo per fattispecie escluse applicazione codice contratti.pdf

Riferimenti normativi:
articolo 23 ed articolo 222, commi 3 e 12, d.lgs. n. 36/2023.

Riferimento normativo

d. lgs 36/2023

Descrizione

CIG

Contributo Anac

Art. 7 comma 4

Accordo fra due o più amministrazioni aggiudicatrici

NO

NO

Art. 13 comma 3

Procedura ad evidenza pubblica per la scelta del socio privato della società mista alla quale affidare il contratto di appalto o di concessione oggetto esclusivo dell’attività della società mista

Art. 142 comma 1, lett a) e b)

Appalti e concessioni aggiudicati ad una joint venture o ad un ente aggiudicatore facente parte di una joint venture

NO

Art. 142 comma 2, lett. a) e b)

Appalti e concessioni aggiudicati ad

un’impresa collegata

NO

Art. 56, comma 1, lett. a (appalti)

Art. 181 comma 2 e art 10 par. 1 Dir. 2014/23/UE (concessioni)

Appalti e concessioni di servizi aggiudicati da una stazione appaltante/ente concedente a un ente che sia una stazione appaltante/ente concedente o a un’associazione di stazioni appaltanti/enti concedenti in base a un diritto esclusivo di cui esse/i beneficiano in virtù di disposizioni legislative o regolamentari o di disposizioni amministrative pubblicate che siano compatibili con il TFUE

NO

NO

Art. 146 comma 3 e art 148

comma 4

Appalti e concessioni aggiudicati da particolari stazioni appaltanti/enti concedenti per l’acquisto di acqua e per la fornitura di energia o di combustibili destinati alla produzione di energia

Art. 148 commi 5 e 6

Art. 181 comma 2 e art. 12 par. 1 Dir. 2014/23/UE (concessioni)

Esclusioni specifiche per le concessioni nel settore idrico

Art. 144

Appalti nei settori speciali aggiudicati a scopo di rivendita o di locazione a terzi

Art. 145

Art 46 e art. 19 Dir. 2014/25/UE (concorsi di progettazione)

Appalti e concorsi di progettazione aggiudicati o organizzati per fini diversi dal perseguimento di un’attività in un Paese terzo

NO

Art. 56, comma 1, lett. b),

Art 46 e art. 8 Dir. 2014/24/UE (concorsi di progettazione)

Art. 181 comma 2 e art. 11 Dir. 2014/23/UE (concessioni)

Contratti nei settori delle comunicazioni elettroniche

Art. 56, comma 1, lett. c) e d) Art 46 e art. 9 Dir. 2014/24/UE (concorsi di progettazione)

Art 20 Dir. 2014/25/UE

Art. 181 comma 2 e art. 10 par 4 Dir. 2014/23/UE (concessioni)

Contratti e concorsi di progettazione aggiudicati o organizzati in base a norme internazionali

NO

Riferimento normativo

d. lgs 36/2023

Descrizione

CIG

Contributo Anac

Art. 56, comma 1, lett. e) Art 21 Dir. 2014/25/UE

Art. 181 comma 2 e art. 10 par 8 lett. a) Dir. 2014/23/UE (concessioni)

Acquisto o locazione di beni immobili

NO

Art. 56 comma 1, lett. f)

Art 21 lett. i) Dir. 2014/25/UE Art. 181 comma 2 e art. 10 par 8 lett. b) Dir. 2014/23/UE

(concessioni)

Contratti nei settori media audiovisivi o radiofonici

Art. 56, comma 1, lett. g

Art 21 lett. b) Dir. 2014/25/UE Art. 181 comma 2 e art. 10 par 8 lett. c) Dir. 2014/23/UE

(concessioni)

Servizi di arbitrato e conciliazione

Art. 56 comma 1 lett. h)

Art 21 lett. c) Dir. 2014/25/UE Art. 181 comma 2 e art. 10 par 8 lett. d) Dir. 2014/23/UE

(concessioni)

Servizi legali esclusi dall’applicazione

del codice

Art.56 comma 1 lett. i)

Art 21 lett. d) Dir. 2014/25/UE Art. 181 comma 2 e art. 10 par 8 lett. e) Dir. 2014/23/UE

(concessioni)

Acquisto titoli e strumenti finanziari

NO

NO

Art. 56 comma 1 lett. l)

Art 21 lett. e) Dir. 2014/25/UE Art. 181 comma 2 e art. 10 par 8 lett. f) Dir. 2014/23/UE

(concessioni)

Prestiti

Art. 56 comma 1 lett. n)

Art 21 lett. h) Dir. 2014/25/UE Art. 181 comma 2 e art. 10 par 8 lett. g) Dir. 2014/23/UE

(concessioni)

Servizi di difesa e protezione civile forniti da organizzazioni e associazioni senza scopo di lucro

Art. 56, comma 1, let. o)

Art 149 comma 3

Servizi di trasporto pubblico di passeggeri per ferrovia o metropolitana

Art. 56 comma 1 lett. p)

Art. 181 comma 2 e art. 10 par 8 lett. h) Dir. 2014/23/UE (concessioni)

Servizi connessi a campagne politiche aggiudicati da un partito politico nel contesto di una campagna elettorale

Art. 56, comma 1 lett q)

Appalti per l’acquisto di prodotti agricoli e alimentari fino a 20.000 annui da parte di imprese agricole situate nei comuni individuati dal codice

NO

Art. 149 comma 4 e Art. 181

comma 2 e art. 10 par 3 Dir. 2014/23/UE (concessioni)

Concessioni di servizi di trasporto aereo a norma del Reg CE 1008/2008 del Parlamento europeo e concessioni di servizi di trasporto pubblico di passeggeri ai sensi del Reg CE 1370/2007

Contratti esclusi – Servizi di ambulanza e di trasporto (LEA) – Rimessione alla Corte di Giustizia Europea (art. 17 d.lgs. n. 50/2016)

Il TAR Venezia, 18.06.2018 n. 643 ord. ha ritenuto necessario, al fine di conoscere l’esatta interpretazione in ordine all’applicazione del 28° “considerando” e dell’art. 10 della direttiva n. 2014/24/UE (di cui, come si è detto, l’art. 17, comma 1, lett. h del D.Lgs. n. 50/2016 è una fedele trasposizione) investire in via pregiudiziale la Corte di Giustizia UE ai sensi dell’art. 267 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, dell’esame delle seguenti questioni:

1) se l’art. 10 lett. h) ed il considerando n. 28 della Direttiva 2014/24/UE debbano interpretarsi nel senso che
a) i servizi di ambulanza per i quali sia stabilita la necessaria presenza a bordo di un autista soccorritore e di almeno un soccorritore con le abilitazioni e le competenze derivanti dal superamento di un corso e di una prova di esame in materie di soccorso, e
b) i servizi di trasporto previsti nei livelli essenziali di assistenza (LEA) effettuati con mezzi di soccorso
rientrino nell’esclusione di cui al predetto art. 10, lett. h) o, invece, ricadano tra i servizi di cui agli artt. da 74 a 77 della richiamata direttiva;

2) se la Direttiva 2014/24/UE debba essere interpretata nel senso che osti ad una normativa nazionale che preveda che, seppure in assenza di un’emergenza attuale,
a) i servizi di ambulanza per i quali sia stabilita la necessaria presenza a bordo un autista soccorritore ed almeno un soccorritore con le abilitazioni e le competenze derivanti dal superamento di un corso e di una prova di esame in materie di soccorso, e
b) i servizi di trasporto previsti nei livelli essenziali di assistenza (LEA) effettuati con mezzi di soccorso
siano assegnati in via prioritaria ad associazioni di volontariato mediante convenzionamento diretto.