RTI – Obbligo di specificare le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori economici – Modalità (art. 48 d.lgs. n. 50/2016)

Consiglio di Stato, sez. V, 04.07.2017 n. 3264

Il disciplinare di gara si limitava bnella fattispecie a stabilire: “l’operatore economico che partecipa in R.T.I. dovrà indicare la parte dei servizi che eseguirà ai sensi dell’art. 48, comma 4, d.lgs. n. 50 del 2016” senza porre limiti ad una partecipazione percentualmente minore od anche minima all’esecuzione del servizio.
In proposito che Cons. Stato, Ad. plen., 5 luglio 2012, n. 26 ha chiarito, sia pure nel vigore del d.lgs. n. 163 del 2006, che l’obbligo per i R.T.I. di specificare le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori riuniti o consorziati deve ritenersi assolto sia in caso di indicazione, in termini schiettamente descrittivi, delle singole parti del servizio da cui sia evincibile il riparto di esecuzione tra le imprese associate, sia, in caso di indicazione quantitativa, in termini percentuali.