ANAC: i nuovi procedimenti di vigilanza, sanzionatorio e consultivo (Roma | 23.06.2017)

OBIETTIVI DEL CORSO

A seguito della Riforma del Codice degli appalti, sono stati introdotti e disciplinati ex novo diversi procedimenti per l’esercizio dell’attività di vigilanza, del potere sanzionatorio e della funzione consultiva in materia di contratti pubblici in capo ad Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC): fra le novità più significative, la cosiddetta “raccomandazione vincolante” ed il “parere di precontenzioso”, nonché i collegati procedimenti amministrativi disciplinati con apposito regolamento.
Tali procedimenti rappresentano, per le Stazioni appaltanti e gli Operatori economici, sia un’opportunità a tutela della trasparenza, della concorrenza e della legittimità delle procedure di gara, sia un rischio per le sanzioni amministrative, interdittive e pecuniarie ad essi correlate.
Il Seminario intende fornire il quadro normativo aggiornato dei nuovi procedimenti amministrativi alla luce
delle disposizioni del D.Lgs. n. 50/2016 e dei vari atti attuativi finora emanati dall’ANAC.
Dopo una preliminare ricognizione del quadro normativo e delle problematiche inerenti, l’evento si focalizza sugli argomenti di maggiore rilevanza e impatto operativo, con l’obiettivo di fornire una concreta ed aggiornata informazione sulla nuova regolamentazione e sulle nuove future prassi che incidono sull’andamento delle procedure di gara.

PROGRAMMA*

Parte I – Inquadramento normativo

• Nuovi compiti e funzioni dell’ANAC alla luce del Codice dei contratti pubblici
• Disposizioni nel periodo transitorio

Parte II – Procedimenti sanzionatori e disciplina regolamentare

• Omesse o false comunicazioni all’ANAC
• Violazione adempimenti ai sensi dell’art. 213, comma 13, del Codice dei contratti pubblici
• Assenza del C.E.L. nel Casellario
• Violazione degli obblighi informativi da parte delle Stazioni Appaltanti
• Violazione degli obblighi informativi da parte delle Imprese
• Omessa risposta alle richieste dell’Autorità afferenti la qualificazione
• Procedimento su segnalazione delle S.O.A.
• Comprova dei requisiti di qualificazione
• False dichiarazioni o documentazione alle S.O.A.
• Contestazioni ed addebiti alle S.O.A.
• Modelli di segnalazione all’Autorità

Parte II (segue) – Attività di vigilanza attiva e collaborativa

• Attività di vigilanza d’ufficio e su segnalazione
• Mancato adeguamento della Stazione Appaltante alle osservazioni dell’ANAC
• Mancato adeguamento della Stazione Appaltante al parere di precontenzioso vincolante dell’ANAC
• Modalità di segnalazione, segnalazioni anonime, archiviazione
• Rapporti tra procedimento di vigilanza e procedimento di precontenzioso
• Istruttoria e partecipazione degli interessati
• Ispezioni
• Ipotesi di sospensione del procedimento
• Atti conclusivi del procedimento
• Procedimento in forma semplificata
• Comunicazione dell’atto di raccomandazione vincolante e verifica dell’esecuzione
• Casi di somma urgenza e di protezione civile
• Procedimento di vigilanza collaborativa
• Protocollo di vigilanza
• Mancato adeguamento alle osservazioni dell’Autorità
• Modelli di segnalazione all’Autorità
• Indicazioni operative in merito all’esercizio della funzione consultiva diversa dal precontenzioso

Parte III – Attività relativa agli obblighi di pubblicità, trasparenza e anticorruzione

DATA E LUOGO:

23 giugno 2017 (9.00 / 14.00)

Roma, Via dell’Architettura, 16 (Legislazione Tecnica)

RELATORE:

Avv. Francesco Russo

 

INFO E RICHIESTE D’ISCRIZIONE

Nome e cognome*

Email*

Ente / Società / Studio professionale

Richiesta*

* La presente strutturazione didattica è riservata a Legislazione Tecnica. Ogni utilizzo, compresa la riproduzione e la copiatura, è riservato per tutti i Paesi.