Iscizione alla Camera di Commercio non congruente con l’oggetto dell’appalto (Art. 39)

SeA no name miniCons. Stato, sez. V, 14.04.2015 n. 1874
(sentenza integrale)

“Considerato che il bando va letto ed interpretato alla stregua dei principi vigenti in materia di contrattualistica pubblica e che il requisito dell’iscrizione alla Camera di Commercio risponde all’esigenza di verificare la capacità tecnica dei contraenti, non v’è dubbio come l’oggetto dell’iscrizione stessa debba essere congruente con quello dell’appalto.”

www.giustiza-amministrativa.it